Il cuore della Provenza: Aix-en-Provence e dintorni

Lasciamo Arles la mattina che ha inizio l’anteprima dedicata ai media del festival della fotografia…. Peccato partire, perché la città durante il festival cambia pelle diventando una mostra a cielo aperto dove le fotografie vengono affisse alle pareti delle case come manifesti pubblicitari di se stesse… me ne gusto un rapido assaggio con la passeggiata del mattino alla conquista della colazione… Ma oggi il nostro obiettivo finale è il cuore della Provenza!!! Arrivare ad Aix-en-Provence, facendo prima tappa a Les Baux-de-Provence e Saint Rémy de Provence. Due tra i paesini più belli della Provenza.

Il borgo di pietra ed il castello medievale di Les Baux-de-Provence sono affascinanti, ma qui l’imperdibile secondo me sono le vecchie cave….

Qualche giorno fa infatti, su consiglio della nostra Host di Arles, abbiamo prenotato i biglietti per assistere alla proiezione delle carrière lumière a Les Baux-de-Provence. Ogni anno propongono un tema diverso, quest’anno era Van Gogh e sentirsi parte dei suoi dipinti è davvero magico…

L’esperienza va assolutamente prenota in anticipo se non si vuole fare lunghe file o correre il rischio di non poter entrare. Questo è il sito dove prenotare (magari in una delle ore più calde della giornata così ci si rigenera un po’) http://www.carrieres-lumieres.com/ e dove potete cercar di farvi un idea sul cosa si tratti, non è facile rendere a parole l’effetto, ma si tratta di un’esperienza davvero imperdibile se si passa da queste parti!

Assolutamente imperdibile una passeggiata nel pittoresco e super fotogenico centro di Saint Rémy de Provence dove oltre perdersi nelle pittoresche stradine viene facile far girare l’economia locale acquistando spezie con sale della Camargue (presso Entre sel et terre) o oggetti in stile provenzale!

Si arriva ad Aix-en-Provence in serata come da programma. Dedicheremo purtroppo una sola giornata a questa bella città, alle sue innumerevoli fontane tutte diverse e distribuite agli incroci delle strade, ai dipinti di Paul Cezanne, alle piazze che cambiano aspetto in base agli orari della giornata e ai suoi mercati!

Ci svegliamo qui un Martedì mattina di inizio luglio, giornata di mercato sul cours Mirabeau, ma questo non ci impedisce di trovare la miglior pasticceria della Provenza…. Pâtisserie BÉCHARD e di gustare oltre alla tropezienne altre delizie di pasta choux dai nomi che non ricordo!! … prima pensiamo a riempire lo stomaco poi si può fare shopping!

…quando il mercato si dilegua ed il cour Mirabeau cambia faccia è ora di esplorare!

Per chi con questo caldo non ha voglia di fare troppa fatica può sfruttare le linea A/B o C del minibus elettrico La Diabline che si prende alla fontana della rotonda sul lato sinistro del cour Mirabeau, per pochi euro fa il giro del centro storico e fa scendere e salire a richiesta per un ora.

Se volete invece entrare nella pittura di Cezanne anzi nella Aix-en-Provence che viveva Cezanne potete sfruttare l’itinerario a piedi evidenziato da chiodi contrassegnati con una C sui marciapiedi e sulle strade vi permette di scoprire i luoghi salienti, gli indirizzi della sua famiglia e dei suoi cari, i caffè dove ritrovava gli amici ed altri artisti…

Fino al museo Granet e alla nuova sezione contemporanea davvero bellissima e imperdibile!!!

Il nostro giro nel cuore della Provenza si conclude la mattina che lasciamo Aix-en-Provence con la visita all’atelier Cezanne appena fuori dal centro storico, arriviamo miracolosamente in un buon orario e riusciamo ad entrare senza aver prenotato prima, ma non è cosa facile consiglio vivamente di verificare gli orari e prenotare la vostra entrata.

Oggi l’atelier, dopo aver rischiato di essere demolito per le speculazioni edilizie, si trova intercluso tra i nuovi quartieri popolari, ma non appena entrati si viene comunque avvolti da un’atmosfera d’altri tempi. Il paesaggio immutato o quasi del giardino evoca i quadri dell’artista e anche lo studio al primo piano della bella casa, che viene meticolosamente tenuto e accudito per come lui l’ha lasciato, con le sue giacche, i suoi attrezzi e la magnifica luce che entra dall’enorme parete finestrata, rapisce i visitatori.

Visitando il cuore della Provenza. è facile capire come mai innumerevoli artisti, da Cezanne a Van Gogh a Picasso, abbiano deciso di trascorrere parte delle loro vite artistiche in questa deliziosa regione.

Arles – Provenza

Avventure ad Avignone

Lubéron nord – Provenza

Lubéron sud – Provenza

Provenza on the road da est a ovest attraverso il Verdon – mappa

la Côte d’Azur Cap d’Antibe e Mougin

Mougin Provenza on the road – Arrivo in Provenza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.