Le avventure di Tromsø (Norvegia)

Dopo l’incredibile fatica fatta per arrivare, va detto che la natura della Norvegia ti ripaga di tutto! Prima fra tutte Tromsø!

Il programma originario prevedeva questo itinerario:

1   Italia – Tromsø
2   Tromsø
3   Tromsø  – Risøyhamn – Andenes
4   Andenes
5   Andenes – Risøyhamn – Svolvær
6   Svolvær (tour Lofoten)
7   Svolvær – Bodø – Oslo
8     Oslo – Italia

in realtà siamo riusciti a seguirlo solo fino all’arrivo a Svolvær (5) luogo dal quale abbiamo poi deciso di interrompere la vacanza per iniziare a ritornare, come avete forse già letto nel post precedente.

Fjellheisen Tromsø 
Per vedere Tromsø  dall’altro prendete la Fjellheisen, il panorama mozzafiato è garantito!

In ogni caso Tromsø  era la nostra prima tappa, situata a 70° di latitudine nord è la maggiore città della Norvegia del Nord, a metà dell’ovale aurorale nonché zona con la più alta probabilità di avvistamento dell’aurora boreale! Quale miglior base di partenza per chi vuole andare a caccia di aurore?

A Tromsø  ci aspettano bellissime esperienze tutte in una sola giornata (qui il sito ufficiale della città).

Tromsø

Partiamo la mattina con l’ebbrezza di guidare una slitta trainata da Alaskan husky tra le vallate innevate sotto un bel sole (questo però è solo questione fortuna! Come molte altre cose qui). Indubbiamente un’esperienza adrenalinica su uno sfondo mozzafiato con dei cani meravigliosi ognuno col suo carattere particolare, ma tutti buonissimi.  L’abilità dell’addestratore sta anche in questo: capire i diversi caratteri per sapere dove posizionare i cani nella slitta. Per esempio, le femmine sono più intelligenti e generalmente stanno davanti 🤷‍♀️, al centro i motivatori, dietro i cani più forti, in genere i maschi. Parte dell’esperienza prevede anche la visita ai cuccioli e un po’ di coccole ai cani grandi del campo, è pazzesco come siano tutti buonissimi e si facciano accarezzare e fotografare da tutti!

 Villmarkssenter dog sledding – Alaskan husky dell’isola di KvaløyaVillmarkssenter dog sledding

 

Dopo un paio d’ore che siamo in giro all’aria aperta, giunge il momento di un po’ di ristoro al coperto e qualcosa di caldo, da consumare intorno al caminetto dell’accogliente Gamme-Hut. Qui ci viene offerta una zuppa di renna bollente (piatto tipico di queste parti chiamato bidos) e una fetta di torta al cioccolato, una vera bomba calorica, ma si sa il freddo fa bruciare molte più calorie!!

Allevare le renne, qui in Norvegia, è prerogativa delletnia Sami ed è permesso solo a loro allevarle e trarne profitto vendendo carne, pelli e tutti i prodotti da esse derivati.

Per la sera abbiamo prenotato la prima caccia all’aurora, per la quale partiamo molto scettici. Alle 18 il cielo è totalmente coperto di nuvole e le possibilità di vederla sono davvero basse, ma bisogna crederci! Il pullman parte e ci facciamo un’ora e mezza di strada durante la quale la guida, un fotografo esperto, ci dá le dritte per catturare l’aurora in caso apparisse. All’arrivo non siamo soli, ci sono altri due pullman, ma lo spazio è grande e c’è posto per tutti distribuiti sulla riva di questa spiaggia buia. Attendiamo un’ora, ma il cielo resta coperto… nel mentre faccio prove di scatti con tempi lunghi per farmi trovare pronta, poi passata un’ora abbondante risalgo verso il pullman per scaldarmi un po’ e andare in bagno… (si nel pullman c’è sia il bagno che il servizio bar, in caso ve lo chiedeste).

 Tromsø a caccia di auroreImprovvisamente le nuvole cominciano a muoversi e si alza un vociare, la ragazza delle bevande indica una specie di strana nuvola in movimento e ci dice l’aurora, l’aurora!

Tutti cominciano a scattare foto al cielo e la luce verde comincia ad apparire nei loro schermi, mentre dal vivo inizialmente il colore è quasi inesistente andando man, mano crescendo! Resto incantata qualche secondo ad ammirare queste strane danze in cielo! Poi trasalgo, devo tornare a riposizionare il mio cavalletto per cercare di portar a casa uno scatto decente, ma dove ho messo il telefono?? Eppure era qui! Dov’è? Comincio a cercare, cercare e cercare ovunque, ma il telefono non vuole apparire, deve essermi caduto! Tromsø a caccia di aurore

Intanto l’aurora continua a danzare nel cielo come una ballerina russa!

Con un occhio all’aurora ed uno alla neve ripercorrono il tragitto al contrario, ma niente… Arrivata al limite della spiaggia cominciò a chiedere se qualcuno ha trovato un telefono in terra, nulla di fatto, ma una signora mi dice che mi può prestare la pila per cercarlo, la ringrazio mille volte e ripercorro un’altra volta la distanza fino al bus con l’aiuto della pila illuminando destra e sinistra il più possibile. Mi sto quasi scoraggiano quando un luccichio rosa in mezzo al bianco della neve mi colpisce, ECCOLO!!!! Non ci potevo credere, avevo quasi perso le speranze di trovarlo, ma nel frattempo invece ho perso l’aurora. La ballerina del cielo aveva concluso quello che poi scoprirò essere fortunatamente solo il primo atto del suo spettacolo! Sono molto affranta, ma allo stesso tempo felice, perché come tutti ormai sul telefono abbiamo la vita, compreso il telecomando della macchina fotografica!

Va beh, torno a restituire la pila che mi ha salvato la vita, ringraziando infinitamente la gentilissima signora e decido di riappostarmi, non si sa mai!

 Tromsø a caccia di aurore

 Tromsø a caccia di aurore…dopo qualche minuto la ballerina di nome Aurora ricomincia a danzare sul suo palcoscenico stellato!! Che meraviglia!! Ora finalmente me la posso godere pure io, anche se non è estesa come prima! ora si presenta con scie luminose che attraversano il cielo e si contorcono su loro stesse. Tromsø a caccia di aurore

Ditemi voi se, alla luce di questo racconto, sono stata fortunata o un po’ sfigata?!?!? Io azzarderei un 50 e 50, metà sfigata e metà fortunata, pari e patta!

Se volete prenotare una caccia all’aurora con guida fotografica ecco il sito:

https://northernshotstours.com/

Come primo giorno è stato bello intenso di emozioni direi, voi che dite?

Al ritorno dopo un’altra ora e mezza di viaggio ci attende l’hurtigruten, il traghetto postale che sarà la nostra casa per questa notte e che ci porterà alla prossima avventura!!!

3 pensieri riguardo “Le avventure di Tromsø (Norvegia)

  1. Sei bravissima nel racconto…. chi legge è teletrasportato ho letto pure il capitolo del rientro… non deve essere stato per nulla facile. ..chi lo doveva dire che sarebbe scoppiata questa pandemia ? Io ho dovuto annullare un viaggio a Firenze prenotato x fine mese e una crociera a fine maggio! Ma poco importa. .speriamo di ritornare alle nostre vite e ricominciare a viaggiare. Ciao ..mi ha fatto piacere essere passata da te casualmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.