Londra alternativa, tra parchi e percorsi a piedi

scorci di apparente campagnaLondra è sempre una città meravigliosa, tutte le volte che torno scopro paesaggi nuovi e mai visti, angoli di città che continuano a lasciarmi a bocca aperta, addirittura nell’ultima recente visita mi è capitato di chiedermi, “Come può, una metropoli di questo calibro,  celare scorci di apparente campagna? Come può esserci un tale silenzio nel centro di Londra?”.

La mia Londra alternativa, tra parchi, percorsi a piedi

Quando non è più la prima, ma nemmeno la seconda o la terza volta che torni in una città come questa ed hai espletato tutti gli “obblighi“ culturali, allora puoi iniziare a goderti la città come se fossi un londinese in una giornata di Bank holiday, andando serenamente a passare qualche ora al parco, senza l’angoscia di dover correre da un museo al altro.

Passeggiando per i sentieri di Hyde park potreste incontrare ragazzi che in tenuta sportiva arrivano con una sacca, scelgono un ritaglio di prato ed un po’ alla Mary Poppins, sfoderano dalla sacca un campo da pallavolo portatile, lo montano e in pochi minuti stanno già giocando come se il campo fosse sempre stato lì! Verso le 16:30, se avrete prenotato, potrete fermarvi a prendere il tea presso The Orangery di Kensington palace   tra un salatino e uno scones fate attenzione a non bere troppo tea se la sera volete dormire! (… ma chi dorme a Londra???)

Se invece decidete di rilassarvi a Regent’s park  potreste ritrovarvi a passeggiare nel roseto Queen Mary’s Garden dove durante le prime due settimane di giugno la fioritura è al suo massimo e potrete godere di distese di rose mozzafiato.

Queen Mary’s Garden
Queen Mary’s Garden

Da qui continuando a passeggiare, seguendo il Regent’s Canal potreste addirittura arrivare a piedi fino al Victoria park passando per Camden Town, dove però attenzione perché potreste essere invitati a prendere un tea con Alice e il cappellaio matto!

Se invece non viLondra alternativa, il tea con Alice nel paese delle meraviglie ed il cappellaio matto fate distrarre e proseguite, sfruttando un percorso pedonale (della durata totale di 1h 40 min e lungo 8km circa) che, se non fosse a causa di un piccolo tratto interrato, affiancherebbe tutto il canale, vi verrà restituito un panorama di Londra decisamente insolito per gli itinerari turistici e quantomeno affascinante. Noi per questa volta ce ne siamo consessi solo un tratto di una trentina di minuti che però mi ha dato il quadro di un paesaggio Londinese completamente differente da quelli visti fin ora!

Passeggiando per Londra senza vincoli un’altra cosa che amo fare è tornare nei mie posti preferiti da sempre, tra questi l’adorabile piazzetta di Neal’s yard dove non manco mai di comprare qualcosa al Neal’s yard remedies (che si è ulteriormente allargato creando anche una sua spa!), nel week end poi c’è il mio mercato preferito il Columbia flowers market che ultimamente è diventato molto famoso e molto più frequentato per cui preparatevi ad accodarvi ordinatamente in fila per visitarlo, in cambio verrete circondati da un tripudio di colori tra peonie,ortensie, tulipani e….. Ovviamente cibo offerto nelle più svariate maniere, potreste trovare persino, come è successo a me, l’ammiccante ragazzo delle ostriche, e a coronare un quadro di colori e profumi non mancherà certo qualche musicista per creare la colonna sonora del vostro pranzo consumato in strada, se la giornata vi concedesse un barlume di sole…..

che ne dite, vi è venuta voglia di partire per andare a vedere questa Londra alternativa ?

11 pensieri riguardo “Londra alternativa, tra parchi e percorsi a piedi

  1. Articolo molto nteressante. Un’altra zona molto bella e suggestiva, non tanto distante da Londra, e’ Windsor dove ci si puo’ perdere per ore a passeggiare nel Parco della Regina 🙂

  2. Vorrei partire adesso con il teletrasporto! Adoro Londra non conosco il lato meno turistico,ma più londinese,spero di tornarci presto ti chiederò una mappa alternativa per scoprirne i luoghi !
    I❤️London !

  3. Bellissimo andare per parchi e canali a Londra, so di molte persone che sono andate in questa metropoli ma non hanno pensato a questa camminata “alternativa”, che invece merita. Articolo interessante!

ciao, sarò felice di leggere i tuoi commenti